Logo Università degli Studi di Milano


Dipartimento di

 
 
Notizie  

Il trend illiberale. Si è bloccato l'ascensore (sociale)? - Incontro con Chiara Saraceno

I dialoghi di Reset. Capire per cambiare

Il quinto e ultimo dei "Dialoghi di Reset" dedicati al Trend illiberale si terrà giovedì 7 Febbraio 2019 a Milano. Protagonista sarà Chiara Saraceno, sociologa, Honorary Fellow del Collegio Carlo Alberto e autrice de "L'equivoco della famiglia" (Laterza 2017), che dialogherà con Giancarlo Bosetti, direttore di ResetDOC, sulle ragioni, le caratteristiche e le ricette per rispondere alla vulnerabilità economica e sociale che fa sfondo alla crisi dell'ordine liberale.

Quando e perché hanno perso credibilità le promesse di mobilità sociale al cuore del patto democratico? L’idea di meritocrazia ha fallito o è stata tradita? E come rispondere alla richiesta di giustizia sociale sempre più impaziente dei cittadini?

ORARIO
Dalle ore 15.30 alle ore 17.30 sarà organizzato un seminario riservato ad un pubblico specialistico e a studenti, dottorandi e giovani ricercatori presso l'Aula seminari del Dipartimento di Scienze sociali e politiche (stanza 215, Ii piano, lato Passione)

Dalle ore 18.00 alle 19.30 si terrà una lecture aperta al pubblico, presso la Sala Lauree della Facoltà di Scienze politiche, economiche e sociali, Via Conservatorio 7, Milano.

L’ingresso è libero fino a esaurimento posti. Per registrarsi: info@resetdoc.or

L’iniziativa di ResetDOC è resa possibile grazie al sostegno della Fondazione Zampa ed è organizzata in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche dell’Università degli Studi di Milano.

Programma completo del ciclo di incontri: www.reset.it

L’associazione Reset Dialogues on Civilizations dà il via ai Dialoghi sul Trend Illiberale. Cinque incontri con esperti internazionali che ruoteranno intorno a quattro parole chiave (fragilità, Europa, coesione e vulnerabilità) per capire le ragioni della debolezza della democrazia liberale di fronte alla diffusione dei fenomeni populisti e spiegare come il riformismo liberale dovrebbe cambiare per interrompere questo ciclo di rabbia ed estremismo nazionalista.

05 febbraio 2019
Torna ad inizio pagina