Logo Università degli Studi di Milano


Dipartimento di

 
 
Notizie  

Salute riproduttiva, genere e migrazioni. Gravidanze indesiderate e nascite de-territorializzate a Lampedusa.

SPS Seminar
29 maggio 2018, h. 13.00

Relatrice: Chiara Quagliariello (CEMS/ EHESS)

Aula Seminari SPS  (Stanza 215, II piano, lato Passione)
Dipartimento di Scienze sociali e politiche
Via Conservatorio 7, Milano

Abstract
Il crescente arrivo di donne in gravidanza è uno dei temi al centro del dibattito politico e mediatico sulle migrazioni, soprattutto di origine sub-sahariana, attraverso il Mar Mediterraneo Centrale. I vissuti delle migranti giunte in stato di gravidanza a Lampedusa hanno rappresentato il principale oggetto di studio della ricerca da me realizzata in quest’isola tra il 2016 e il 2017. La prima parte dell’intervento analizzerà le violenze fisiche e psicologiche subite dalle migranti durante il percorso migratorio alla volta dell’Europa. La seconda parte dell’intervento si focalizzerà sulle difficoltà incontrate da queste donne nell’accesso ai servizi sanitari. Come si vedrà, la mancanza di servizi specializzati a Lampedusa accomuna le esperienze delle migranti e delle donne dell’isola costrette ad andare in Sicilia per l’assistenza al parto e l’accesso all’IVG. Ciò che ne deriva è una minore possibilità di interrompere la gravidanza e una maggiore medicalizzazione dell’assistenza al parto, come testimoniato dagli alti tassi di tagli cesarei tanto tra le donne dell’isola quanto tra le migranti. L’intervento si propone di esaminare in che modo queste forme di violenza istituzionale e di genere si accumulino, nel caso delle migranti, ai traumi e alle violenze vissute durante il viaggio migratorio.

18 maggio 2018
Torna ad inizio pagina