Logo Università degli Studi di Milano


Dipartimento di

 
 
Notizie  

Democrazia vulnerabile. Potenzialità e rischi della web politics

Convegno
10-11 diecmbre 2019
Aula Agnodice, Università Vita e Salute San Raffaele
Via Olgettina 58, DIBIT 1, Milano

10 dicembre 2019 
h.  11.00- 13.15 Interventi di
Sebastiano Maffettone (LUISS Guido Carli, Roma) - La democrazia digitale: l’illusione di ‘contare’
Valeria Ottonelli (Università degli Studi di Genova) - Partigianeria e parzialità epistemica

h.  11.00- 13.15 Interventi di
Thomas Casadei (Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia) - Linguaggi dell'odio, diritto e istituzioni
Paolo Bellini (Università degli Studi dell’Insubria) - Mito, ideologia e prassi della democrazia diretta
Enrico Biale (Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”) - Contro il partito digitale. Perché le nuove forme di web-party non rivitalizzano la democrazia ma la snaturano

11 dicembre 2019
10.15-13.15 Interventi di
Giovanni Ziccardi (Università degli Studi di Milano) - Uso dei social network in politica e alterazione degli equilibri democratici
Gabriele De Anna (Università degli Studi di Udine) - Partecipazione politica e social media
Federica Liveriero (Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, Caserta) - Democrazia social: autorità epistemiche e scelte pubbliche

14.15-17.15 Interventi di
Benedetta Giovanola (Università degli Studi di Macerata) - Giustizia e socially disruptive technologies
Gabriele Giacomini (Università degli Studi di Udine) - L’ideale della “democrazia digitale” in discussione. Quattro considerazioni prudenziali
Giulia Bistagnino (Università degli Studi di Milano) - Fake news, negazionismo scientifico e partiti politici

Evento organizzato con il finanziamento del progetto PRIN 2015 – Soggetti di diritto e vulnerabilità – unità milanese coordinata dalla professoressa Alessandra Facchi, Università degli Studi di Milano.
Comitato organizzatore: Roberta Sala, Greta Favara, Maria Russo, Virginia Sanchini e Sarah Songhorian

Scarica il programma

28 novembre 2019
Torna ad inizio pagina