Logo Università degli Studi di Milano


Dipartimento di

 
 
Notizie  

Un'etica civile per l'Era Digitale

3 incontri sulla piattaforma ZOOM organizzati con Assoetica
3, 4 e 5 marzo 2021, h. 11.30-13.30

link registrazione agli incontri: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-unetica-civile-per-lera-digitale-142498245087

La scienza e la tecnica appaiono come risposte alle difficoltà del presente. Progresso, innovazione, crescita offrono soluzione ai problemi. In particolare, grande affidamento è riposto oggi negli strumenti e nelle piattaforme digitali, in Intelligenze Artificiali, algoritmi, robot, macchine autonome.
Sono speranze fondate. Ma la saggezza insegna a noi esseri umani ad interrogarci sulla sostenibilità dell'innovazione e sui limiti dello sviluppo. La saggezza insegna anche a porsi domande, senza accettare i frutti della scienza e della tecnica a scatola chiusa. A questa umana saggezza possiamo dare un nome: etica.
L'etica, così intesa, chiama in causa ogni essere  umano, ogni cittadino.
Non può dunque bastare che a definire quale sviluppo sia da considerare etico, e quali norme e vincoli debbano regolare la ricerca scientifica e tecnologica più avanzata, siano esclusivamente gli addetti ai lavori: scienziati, ricercatori, progettisti, imprenditori impegnati nel business digitale e biotecnologico.
Guardando il special modo al 'passaggio al digitale', vanno perciò cercati e trovati modi affinché l'opinione, le sensazioni, i valori che i cittadini tutti sentono propri siano tenuti in considerazione, nel momento in cui vengono progettati gli strumenti e le piattaforme tramite i quali già oggi si svolge la vita civile. Ancora più attenzione va posta, se i progetti contemplano l'uso di Intelligenze Artificiali, macchine autonome, robot.
Dall'etica discende la politica. Siamo abituati a pensare che viviamo in uno Stato di diritto, dove norme e regole sono stabilite dai cittadini stessi, tramite i loro rappresentanti democraticamente eletti. Questo assunto è messo in discussione se a decidere per tutti sono, in luoghi lontani dal dibattito pubblico, scienziati, tecnici, ed in genere 'esperti'. Gli esperti sono, nel loro specifico ambito, 'competenti. Ma i cittadini sono da considerarsi 'incompetenti'? No, perché ogni cittadino, ogni essere umano è dotato di etica.

3 marzo
"Etica della cittadinanza digitale. Una battaglia civile contro le professioni escludenti"
Matteo Fantoni, Senior Communications Consultant
Virginia Fiume, Coordinator at Eumans, Associazione per la cittadinanza attiva paneuropea
Luca Solari, Università degli Studi di Milano

4 marzo
"Etica come caratteristica distintiva degli esseri umani. L’innovazione tecnologica alla prova della saggezza e del buon senso"
Giulia Pellizzato, Associate Researcher, Department of Romance Languages and Literatures, Harvard University
Davide Storni, Manager
Francesco Varanini, Direttore Scientifico di Assoetica

5 marzo
"Etica per il lavoro umano. Dove i luddisti avevano ragione"
Alberto Peretti, Filosofo, fondatore Genius Faber, cofondatore Impresa21
Federica Spampinato, Imprenditrice, OEJ Video Agency
Luca Barbieri, Giuslavorista

Ognuno dei tre incontri verrà aperto con la presentazione di risultati della ricerca "Atteggiamenti e sulle sensazioni di fronte alla novità digitale dei giovani italiani (fascia di età 18-30 anni)", condotta per Assoetica dall'istituto Scenari.
Ampio spazio sarà lasciato in ogni incontro alle domande e al dibattito con gli iscritti.

Scarica la locandina

22 febbraio 2021
Torna ad inizio pagina